La ritirata da Kherson

La ritirata dei militari russi da Kherson, comunque giustificata dalla macchina propagandistica di Mosca, resta per i russi una umiliante sconfitta; tanto che Putin si è ben guardato dal dare lui la notizia, lasciandola ai militari, e per gli ucraini rappresenta una vittoria, sia sul piano strategico che, più importante forse ancora, su quello del morale.

Ricordiamoci l’avanzata russa della primavera scorsa, che sembrava inarrestabile; ricordiamoci il trionfalismo con cui Putin stesso ha proclamato Kherson e la sua regione “russe per sempre”.

L’Ucraina, da oggetto quasi indifeso di un’aggressione altrui, è passata all’offensiva e dimostra di poter vincere importanti battaglie. Merito dell’incredibile tenacia e valore dei suoi militari e del suo popolo e degli aiuti forniti da USA ed Europa.

©Futuro Europa® Le immagini utilizzate sono tratte da Internet e valutate di pubblico dominio: per segnalarne l’eventuale uso improprio scrivere alla Redazione

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "La ritirata da Kherson"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*