Io sono Babbo Natale (Film, 2020)

Sono andato a vedere questo film solo per celebrare l’ultima interpretazione di Gigi Proietti, attore che ha attraversato la mia vita, scoperto da bambino al Sistina di Roma come interprete di Alleluja brava gente, insieme al mitico Rascel, amato in televisione, a teatro, nelle commedie vanziniane, nel grandissimo Febbre da cavallo e in molti altri gioielli della commedia all’italiana.

Io sono Babbo Natale di Edoardo Falcone non è il miglior film interpretato in carriera dal grande attore romano, tutt’altro, ma la sua presenza trasforma un prodotto anonimo in una pellicola interessante, valorizzata da una recitazione unica, preparata nei minimi particolari, ma che sembra spontanea. Accanto a Proietti nei panni di Babbo Natale troviamo Marco Giallini nella solita caratterizzazione del coatto, questa volta non un commissario sopra le righe ma un ladro matricolato che ha abbandonato moglie e figlia neonata per dedicarsi al crimine. Commedia teatrale, con diversi esterni romani, arricchita da insoliti effetti speciali per il cinema italiano, come una slitta volante che sorvola Roma, Parigi e Londra, un Babbo Natale che attraversa i muri e si rende invisibile.

Edoardo Falcone viene definito da alcuni critici come uno dei migliori autori della nuova generazione, spero per lui che abbiano ragione loro, da parte mia ho apprezzato il promettente Se Dio vuole (2015) ma ho notato una caduta di stile in Questioni karma (2017), per finire con questo Io sono Babbo Natale, film accettabile per una serata in televisione, discreto lavoro natalizio per famiglie, ma dotato di una sceneggiatura prevedibile e di una comicità ai minimi termini.

Io sono Babbo Natale è una fiaba a lieto fine, con il cattivo senza redenzione che diventa buono ai massimi livelli, una commedia garbata, senza eccessi di nessun tipo, purtroppo scontata e priva di battute memorabili, salvata dalla bravura degli interpreti e da un pizzico di effetti speciali. Fotografia notturna di Maurizio Calvesi, simile a molti prodotti contemporanei di carattere televisivo. Musiche natalizie di Michele Braga. Un film da vedere senza troppe aspettative, considerate che in ogni caso Proietti vale il prezzo del biglietto..

. . .

Regia: Edoardo Falcone. Soggetto e Sceneggiatura: Edoardo Falcone. Fotografia: Maurizio Calvesi. Montaggio: Luciana Pandolfelli. Musiche: Michele Braga. Scenografia: Massimiliano Sturiale. Costumi: Luigi Bonanno. Produttore: Andrea Occhipinti. Casa di Produzione: Lucky Red, 3 Marys Entertainment, Rai Cinema. Distribuzione (Italia): Lucky Red. Paese di Produzione: Italia, 2020. Durata: 95’. Genere: Commedia, Fantastico. Interpreti: Marco Giallini (Ettore Magni), Gigi Proietti (Nicola Natalizi), Barbara Ronchi (Laura), Antonio Gerardi (Mauro), Natalia Magni (infermiera Triage), Daniele Pecci (Luciano), Giorgia Salari (Stefania), Simone Colombari (Walter), Alice Adamu (Alice), Lorenzo Gioielli (Direttore del carcere), Fabrizio Giannini (Pablo), Giorgia Salari (Stefania), Massimo Vanni (Nanni), Gianni Franco (Padre di Luciano), Lucia Batassa (Madre di Luciano), Stefano Scandaletti (Ortopedico).

©Futuro Europa® Le immagini utilizzate sono tratte da Internet e valutate di pubblico dominio: per segnalarne l’eventuale uso improprio scrivere alla Redazione

[NdR – L’autore dell’articolo ha un suo blog “La Cineteca di Caino”]

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "Io sono Babbo Natale (Film, 2020)"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: