Medicina di genere, equità delle cure

Sviluppare la medicina di genere come strumento di equità delle cure. Una spinta su questo fronte è necessaria per superare la pandemia con un approccio di cura multidisciplinare che ponga al centro la persona che non è neutra e attraversa varie fasi della vita. Questi alcuni dei temi dell’incontro organizzato ieri a Firenze dal Women 20 e l’associazione degli ex deputati del Parlamento europeo che presso la Sala del Consiglio a Villa Salviati.

Hanno dato il via ai lavori la Vice Sindaca di Firenze Alessia Bettini, il Segretario Generale dell’Istituto Universitario Europeo (EUI) Marco Del Panta, il Direttore dell’Archivio Storico dell’Unione Europea (HAEU) Dieter Schlenker, il Presidente dell’Associazione degli ex membri del Parlamento europeo Hans-Gert Pöttering, la capo delegazione W20 Italia Elvira Marasco e la Sherpa W20 Martina Rogato. Hanno inoltre partecipato all’incontro Patrick Child, Vicedirettore generale, DG Ricerca e innovazione della Commissione europea; Domenec Ruiz Devesa, Membro del Parlamento europeo, Commissione per la cultura e l’istruzione-Commissione per gli affari costituzionali; Enrique Barón Crespo, Presidente di Ars Pace e Cancelliere dell’Università delle Nazioni Unite per la Pace, già Presidente del Parlamento Europeo; Lana Nusseibeh, Vice Ministro per gli Affari Politici e Rappresentante Permanente degli Emirati Arabi Uniti presso le Nazioni Unite; Vera Regitz-Zagrosek, Fondatrice dell’Institute of Gender in Medicine alla Charité Universitätsmedizin Berlin e docente all’Università di Zurigo; Thoraya Obaid, Chair W20 Arabia Saudita e Jessica N. Widjaja, Capo delegazione W20 Indonesia.

Nel corso dell’incontro la coordinatrice della commissione W20 “Equity in healt”, Flavia Franconi e la vice presidente FMA, Monica Baldi hanno presentato la “Charta de Florentia”, il documento finale con le raccomandazioni rivolte ai governi dei Paesi del G20.

©Futuro Europa® Le immagini utilizzate sono tratte da Internet e valutate di pubblico dominio: per segnalarne l’eventuale uso improprio scrivere alla Redazione

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "Medicina di genere, equità delle cure"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*