Bacon e Freud al Chiostro del Bramante

Due nomi altisonanti dell’arte contemporanea britannica Francis Bacon e Lucian Freud uniti per la prima volta, grazie ad un importante prestito della Tate, in una mostra in Italia intitolata Bacon, Freud, la Scuola di Londra. Luogo di elezione di questo importante evento, il Chiostro del Bramante di Roma da oggi al 23 febbraio.

La mostra propone anche Michael Andrews, Frank Auerbach, Leon Kossoff e Paula Rego, in rappresentanza della Scuola di Londra, che è riuscita a regalare al mondo dell’arte questi artisti di altissimo livello, capaci di segnare un’epoca e di essere di ispirazione per tanti altri.

Numerosi artisti facenti parte della School of London, nati tra l’inizio del Novecento e gli anni Trenta, erano arrivati in Inghilterra come immigrati. Infatti, le opere (quarantacinque tra dipinti, disegni e incisioni, che coprono il periodo che va dal 1945 al 2004) narrano in modo non filtrato, storie di immigrazione, di povertà ma anche di riscatto sociale. Insomma la natura umana con tutte le sue fragilità, contraddizioni ed eccessi. Solo la realtà, niente altro che la realtà, nuda e cruda.

Per l’occasione, l’audioguida è stata affidata alla voce narrante di Costantino D’Orazio, storico dell’arte e saggista, il quale, oltre a descrivere le opere, trasporta i visitatori nella Londra dell’epoca, raccontando retroscena di quel periodo.

©Futuro Europa® Le immagini utilizzate sono tratte da Internet e valutate di pubblico dominio: per segnalarne l’eventuale uso improprio scrivere alla Redazione

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "Bacon e Freud al Chiostro del Bramante"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: