Ad una donna il Premio Ramazzini 2018

Ogni anno a Carpi viene assegnato il prestigioso Premio Ramazzini a scienziati che, secondo il Collegium, si sono distinti per aver contribuito, in modo rilevante, nell’ambito della tutela della salute pubblica. Il Premio prende il nome dal medico, scienziato, accademico e scrittore Bernardino Ramazzini, nato a Carpi nel 1633 e che è considerato il fondatore della medicina del lavoro moderna basata sulla ricerca sistematica.

Quest’anno il conferimento va a Fernanda Giannasi per il suo costante impegno nella bonifica e smaltimento dell’amianto in Brasile. Nata nel 1958, Giannasi è socio fondatore dell’ABREA, l’associazione dei lavoratori esposti all’amianto in Brasile nonché coordinatrice in America Latina della rete virtuale istituita dai cittadini per la lotta contro l’amianto. Giannasi ha subito pressioni da parte di Eternit, il più grande produttore di amianto in Brasile, della multinazionale francese Saint-Gobain e dal governo canadese, il maggiore esportatore mondiale. È stata anche oggetto di minacce di morte. Il suo lavoro e la sua tenacia sono noti negli USA e in Europa. La cerimonia di consegna del Premio avverrà il 3 novembre presso la sala delle Vedute di Palazzo dei Pio eletta sede internazionale del Collegium.

Le Giornate Ramazziniane, sono ospitate dalla città di Carpi dal 1983 ed ogni anno, prevedono un programma intenso in cui si susseguono vari seminari il cui focus è sempre la connessione tra ambiente di lavoro e salute. In particolare, il 2 novembre è previsto un seminario scientifico articolato in tre sessioni che tratteranno, tra gli altri, i seguenti temi: Ongoing experimental studies at the Ramazzini Institute e The global challenge of escertaining the impact on mortality from natural disasters: the experience of Puerto Rico’s hurricane Maria.

Ramazzini è stato il primo ricercatore ad impostare le problematiche fisipatologiche e profilattiche delle malattie correlate al lavoro. Il suo è stato un approccio mirante alla valutazione dei rischi e alla prevenzione. Il pensiero ramazziniano è sintetizzato nella tredicesima orazione del 1711 dall’espressione longe præstantius est præservare quam curare, ovvero, prevenire è meglio che curare.

©Futuro Europa® Le immagini utilizzate sono tratte da Internet e valutate di pubblico dominio: per segnalarne l’eventuale uso improprio scrivere alla Redazione

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "Ad una donna il Premio Ramazzini 2018"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: