Parkey, l’App del parcheggio facile

Trovare parcheggio è per molti diventato motivo di stress e ansia soprattutto nei grandi centri urbani come Milano o Roma. A venire in aiuto degli automobilisti c’è manco a dirlo un’innovativa applicazione mobile. Si tratta di Parkey e la sua promessa di valore consiste nel garantire soste in città in modo smart e senza perdita di tempo per i suoi utilizzatori.

Il funzionamento di Parkey è molto semplice. Grazie alla geolocalizzazione via GPS, l’app individua i parcheggi che si trovano nelle immediate vicinanze, con le relative tariffe e indicazioni utili al loro raggiungimento. In questo modo l’utente ha un quadro completo e dettagliato per confrontare e decidere in autonomia a quale autorimessa rivolgersi. Una volta effettuata la scelta, è possibile procedere con la prenotazione vera e propria, il tutto direttamente da smartphone. A questo punto l’app mostra il percorso più breve e veloce per raggiungere il parcheggio selezionato (vi si entra ed esce con il Bluetooth).

Con Parkey anche il pagamento avviene in formato elettronico. In fase di registrazione dell’account va infatti associata una carta di credito sulla quale addebitare il costo delle tariffe. Niente più, quindi, problema di resti o biglietti che si perdono: in soli tre tap parcheggi semplici e completamente digitalizzati.

Non stupisce che l’idea di realizzare un’applicazione per i parcheggi sia frutto del genio di un milanese, all’anagrafe Alex Pallotti, che ha ben presente le difficoltà di spostarsi in auto nelle grandi città (basti pensare che, secondo recenti statistiche, il 30% del traffico a Milano è “parassitario”, generato cioè dalla ricerca di un parcheggio). Alla presentazione istituzionale di Parkey, persino l’Assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran ha parlato di “opportunità per decongestionare il traffico e ridurre le emissioni inquinanti” a beneficio dell’intera collettività (Parkey gode del benestare del Comune e di Confcommercio, ndr).

L’intenzione di Pallotti è quella di coinvolgere il maggior numero possibile di autorimesse così da garantire all’utenza un più ampio ventaglio di scelta, con un occhio al risparmio (secondo quanto riporta il sito di Quattroruote, con i silos convenzionati si può risparmiare in media fino a 2 euro all’ora). Nel futuro dovrebbero inoltre vedere la luce anche servizi aggiuntivi, come per esempio il lavaggio dell’auto, il cambio stagionale delle gomme o l’ingresso in aree a traffico limitato, attivabili tramite Parkey.

Al momento il servizio è attivo su Milano, anche se non si esclude l’ingresso su nuovi mercati e, più nel breve periodo, l’estensione all’hinterland milanese – soprattutto in vista del prossimo EXPO 2015. Per gli interessati ricordiamo che l’applicazione è disponibile gratuitamente sia per device Android e iPhone.

©Futuro Europa®

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "Parkey, l’App del parcheggio facile"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*