Politici in TV

Per Matteo Renzi serve un’Europa “meno burocratica e più vitale, aperta al futuro, all’innovazione e alla crescita”. Così TGCOM24, che analizza gli incontri bilaterali che si stanno sviluppando, a Bruxelles, nell’ambito del G7. “E’ quanto ha ribadito il premier durante gli incontri bilaterali con David Cameron e Angela Merkel. Renzi – continua il servizio di TGCOM24 – ha quindi sottolineato come prima di prendere decisioni sulle nomine Ue serva un approccio di programma e di visione per il ridisegno delle istituzioni europee. Nel corso dei bilaterali con il primo ministro britannico e con la cancelliera tedesca, Renzi ha ribadito l’importanza del protagonismo delle donne nel ridisegnare le istituzioni europee. C’è stato spazio anche per uno scambio di battute sui mondiali – conclude TGCOM24 – nel bilaterale che si è tenuto nella sede del Consiglio Europeo a Bruxelles prima dell’inizio del G7 tra il presidente del Consiglio Renzi e la cancelliera Merkel, entrambi noti appassionati di calcio”.

Beppe Grillo riceve picche dai Verdi. Rainews24 riporta il testo delle lettera scritta da Grillo, nella quale il leader del Movimento 5 Stelle chiede un incontro, ma i Verdi rispondono secchi “O con noi o con l’Ukip”, il movimento politico inglese di Nigel Farage considerato razzista. Rainews24 ricorda che “era apparso sul blog del M5S un post in cui Grillo chiedeva a Vula Tsetsi, segretario generale del Gruppo dei Verdi, un incontro per discutere di una collaborazione in seno al gruppo dei Verdi all’Europarlamento. Una richiesta arrivata dopo il discusso incontro di Grillo con il leader britannico dell’Ukip Nigel Farage”.

Per Rainews24 la base dei grillini non ha ben digerito questo incontro di Grillo con Farage e, quindi, la richiesta di nuove ipotesi di accordo per l’ingresso del M5S in qualche grande gruppo politico europeo. Farage viene criticato da molti grillini per essere favorevole al nucleare, di posizioni dubbie sul tema dell’immigrazione e poco aperto all’emancipazione femminile. Rainews24 chiarisce inoltre che, a stretto giro di posta, i Verdi hanno risposto che “secondo le nostre informazioni, l’accordo tra il Movimento Cinque Stelle e Nigel Farage è ormai nella sua fase conclusiva. Esattamente per questa ragione abbiamo dei dubbi che la sua offerta di dialogo con noi sia una reale richiesta di confronto e non una semplice copertura di una decisione ormai presa”.

Destano ancora polemiche le dichiarazioni di politici che si lamentano, questa volta per il trattamento pensionistico, di non riuscire a vivere abbastanza bene. E’ il caso di Gianfranco Miccichè, ex ministro di Forza Italia, come riporta Repubblica TV. “Con la sola pensione di parlamentare da 4 mila euro al mese non si può vivere bene”. A dirlo è Gianfranco Miccichè, ex ministro e recente capolista per Forza Italia (non eletto) – dice Repubblica TV – che non nasconde che la sua candidatura alle Europee nasceva anche da problemi economici: “Con tre figli, di cui due da far studiare lontano da casa, non è facile.”. Miccichè denuncia una manovra per non farlo eleggere: “Tanti in Sicilia hanno votato il sardo Cicu solo per farmi fuori”. Un attacco al coordinatore siciliano Vincenzo Gibiino: “Io rosico? No – dice Miccichè – sono problemi suoi. Lui non mi dà conto e fa cazzate una dopo l’altra”. Quindi il gioco della torre: “Butto sempre giù, a prescindere, Angelino Alfano”. E una battuta sulle donne di Berlusconi: “Le ho conosciute sì, ma non le ho utilizzate”.

©Futuro Europa®

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "Politici in TV"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: