Egitto, guerra nelle piazze: 75 morti, mille feriti

27 luglio 2013 – Sono decine le vittime dei violenti scontri scoppiati in nottata fra manifestanti sostenitori del deposto presidente egiziano Mohamed Morsi e le forze di polizia al Cairo. Sul totale esatto dei morti e’ in corso una guerra di cifre, vista la difficoltà di trovare fonti indipendenti ed affidabili dalle quali avere conferme, ma di certo e’ stata una notte di sangue. Fonti della Fratellanza e successivamente l’agenzia di stampa di stato Mena hanno parlato di 75 morti e centinaia, forse migliaia di feriti. Mentre il bilancio aggiornato del ministero della Sanità egiziano parla 66 le vittime degli scontri fra manifestanti pro Morsi e forze della sicurezza nella nottata di ieri al Cairo. Scontri che secondo la procura sono stati originati dai pro Morsi. Sarebbero stati loro a sparare contro le forze dell’ordine che impedivano il blocco di uno dei principali ponti del Cairo in nottata. Secondo il procuratore generale  i sostenitori dell’ex presidente egiziano hanno usato armi da fuoco e a pallettoni oltre a bottiglie molotov.

[fonte ansa.it]

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "Egitto, guerra nelle piazze: 75 morti, mille feriti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*