Paola Edvige Fiori, interior designer

È architetta e arredatrice, si laurea in Architettura al Politecnico di Milano e presso lo stesso ateneo consegue l’abilitazione professionale. Parliamo di Paola Edvige Fiori: da sempre appassionata di arte e viaggi, è direttore artistico di Dieciottantanove, marchio emergente nell’ambito della decorazione di interni. In occasione della Design Week 2023 di Milano nell’ambito di 5VIE Art + Design, è stata presentata la collezione Elements – quattro elementi+1, un percorso immersivo tra grafiche che richiamano i quattro elementi: Acqua, Fuoco, Terra, Aria cui se ne aggiunge un quinto, il Verde, unificatore del Mondo Naturale nella sua totalità, metafora di vita e continua evoluzione.

Buongiorno Paola, piacere di conoscerla. L’interior design è una branca che negli anni ha preso sempre più importanza; gli italiani hanno scoperto la bellezza degli interni negli ultimi decenni?

L’amore per il bello, la cura dei dettagli e per la decorazione di interni penso siano insiti nel dna di noi italiani, basti pensare alle ville Pompeiane e al loro immenso apparato decorativo; è un’attitudine che fa parte della nostra storia e della nostra cultura. Indubbiamente negli ultimi anni l’attenzione per il mondo dell’arredamento è cresciuta esponenzialmente, basti pensare a come la Design Week di Milano sia un momento atteso e vissuto a livello internazionale in cui, ancora una volta, il panorama italiano si fa anticipatore di tendenze a livello globale.

Lei come si è avvicinata a questo mondo e cosa l’ha affascinata nel decidere di dedicarsi a questo tipo di attività?

Ho iniziato a lavorare sin da subito, una volta completato il mio percorso universitario, prima come renderista di interni, poi come arredatrice, sono proprio queste due esperienze lavorative che mi hanno indirizzato verso l’ambito del design di interni dove ho potuto sperimentare a 360 gradi, approfondendo la conoscenza dei materiali e della progettazione degli spazi che viviamo quotidianamente.

Dieciottantanove, il marchio di cui è direttore artistico di cosa si occupa?

Dieciottantanove si occupa della creazione di pannelli decorativi per interni, un prodotto dall’elevato impatto scenografico, facilissimo da installare (occorre del semplice nastro biadesivo) maneggevole e riciclabile; possiamo considerare questo marchio come fusione di tutte le discipline che mi appassionano: architettura, fotografia, arte e decorazione.

Nell’ambito di 5VIE Art + Design per la Design Week 2023 avete realizzato questi pannelli, un concept davvero interessante, ai quattro elementi classici di Acqua, Fuoco, Terra, Aria, avete unito il verde. Vuole spiegare la scelta e l’idea alla base?

Mi affascinava l’idea di poter sviluppare una collezione che mettesse in evidenza quanto la Natura sia composta dai vari elementi che dialogano tra loro in un continuo scambio, sempre dinamico e sempre mutevole che dobbiamo proteggere e preservare, soprattutto per le generazioni future. Questa interconnessione tra gli elementi è presente all’interno di ogni soggetto, l’elemento Aria contiene al suo interno anche l’elemento Acqua, Il Fuoco porta con sé anche l’elemento Terra, e così via, in un continuum senza limiti.

Le foto dei pannelli rendono una potente idea di geniale bellezza, il movimento dell’acqua, la complessità dell’aria, la solidità della terra, la forza del fuoco, il verde che fa da connettore. Come avete scelto e concepito queste immagini?

La grafica presente sul pannello deriva dall’associazione tra l’elemento e un segno grafico rappresentativo che diviene una vera e propria griglia attraverso la quale guardare la realtà, osservandone scorci, paesaggi, angoli nascosti. Il risultato finale è quindi la sovrapposizione del segno grafico ai paesaggi ritratti nelle fotografie: una commistione tra disegno, fotografia, arte digitale, in grado di generare immagini potenti, che ci fanno capire, ancora una volta, la bellezza e la varietà della Natura che ci ospita.

I pannelli sono acquistabili e usabili per arredare le proprie case?

Assolutamente si, la collezione Elements sarà a breve disponibile nel nostro shop online; i pannelli possono essere utilizzati in ogni ambiente della propria casa o ufficio ma anche all’interno di spazi retail e contract con la massima personalizzazione di formati e spessori.

Progetti futuri?

Amo sperimentare ed esprimere la mia creatività in modo fluido, contaminando le discipline che più mi appassionano, mi piacerebbe sviluppare il concetto di “occhiale/griglia” attraverso la creazione di un vero e proprio occhiale indossabile, e, contemporaneamente sperimentare con la scultura tramutando i segni grafici distintivi del marchio in veri e propri oggetti fisici.

©Futuro Europa® Le immagini utilizzate sono tratte da Internet e valutate di pubblico dominio: per segnalarne l’eventuale uso improprio scrivere alla Redazione

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "Paola Edvige Fiori, interior designer"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*