Women 20

Il primo dicembre prossimo sarà la data di inizio del G20 italiano. Per la prima volta i lavori del più importante forum economico verranno svolti in Italia e vedranno riuniti in una serie di eventi i capi di Stato con i Ministri delle finanze e i Governatori delle Banche centrali. Le discussioni saranno informali perché non esiste in seno al G20 uno staff permanente e proprio per questa ragione sarà più facile discutere dei temi caldi e trovare soluzioni. E’ chiaro che durante l’anno di presidenza si faranno molte riunioni anche con gli Sherpa (i rappresentanti personali dei Capi di Stato o di Governo) e gruppi di lavoro specifici. Esistono infatti gli Engagement groups che sono gruppi nati proprio per avere il polso e la conoscenza dei problemi del territorio divisi in settori.

Per le donne esiste il Women 20 (W20). Il gruppo di donne esperte di argomenti legati al mondo del lavoro femminile è attivo da 5 anni e prende attivamente parte a tutte le riunioni mondiali.

Chair del W20 è Linda Laura Sabbadini direttora centrale di ISTAT, donna da sempre in prima linea sui temi di genere e attenta osservatrice delle diseguaglianze sociali. Tutte le delegate italiane vengono dal mondo dell’associazionismo femminile e rappresentano alcune delle maggiori associazioni italiane presenti sul territorio. Capofila è AIDDA-Associazione Imprenditrici Donne Dirigenti d’Azienda (che sarà anche la sede logistica del W20 Italy), rappresentata dalla Vice presidente vicaria Antonella Giachetti.

C’e’ un grande lavoro da fare ma lo si farà al meglio delle capacità di tutte. Le donne, quelle in gamba, possono raggiungere qualunque obiettivo.

©Futuro Europa® Le immagini utilizzate sono tratte da Internet e valutate di pubblico dominio: per segnalarne l’eventuale uso improprio scrivere alla Redazione

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "Women 20"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*