Pensieri di Ferro

Non è ancora ben chiaro cosa accadrà quando la Commissione, dopo le Elezioni europee, riprenderà in mano il dossier dei nostri conti.

E’ invece molto chiaro cosa NON accadrà nel prossimo semestre: NON ci sarà alcuna ripresa e continueremo a viaggiare  con un PIL compreso tra un “– qualcosa ed un + qualcosa”. Le manovre di stampo elettorale NON saranno in grado di dare il minimo impulso alla nostra economia; o comunque improbabili benefici saranno riassorbiti dall’aumento dei tassi e dello spread. Le altre misure semplicemente NON si concretizzeranno. I 18mld di privatizzazioni sono solo una pia illusione: al momento abbiamo in cantiere solo la dismissione di qualche caserma per 1mld scarso.

In questo scenario però sono tranquillo perché Conte ha assicurato che avrebbe manifestato il suo “forte dissenso” al segretario dell’OCSE reo di nutrire forti perplessità sull’ efficacia delle misure varate dal nostro Governo. Immagino il terrore negli occhi di Angel Gurria!

©Futuro Europa® Le immagini utilizzate sono tratte da Internet e valutate di pubblico dominio: per segnalarne l’eventuale uso improprio scrivere alla Redazione

[NdR – Andrea Ferretti è economista bancario e giornalista economico]

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "Pensieri di Ferro"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*