#greenitaly

Trivelle. goletta verde naviga nell’Adriatico contro il petrolio salpa domani, dal 12 al 17 settembre a difesa del mare. – Edizione speciale ‘No Oil’ di Goletta Verde nell’Adriatico dal 12 al 17 settembre. La storica imbarcazione di Legambiente salpata da  Rimini e farà tappa in Croazia, Montenegro e Albania contro il petrolio e le trivellazioni, e per la difesa del mare e dei beni comuni. La campagna nasce dalla collaborazione di Legambiente nel network One Adriatic – che comprende associazioni di Albania, Bosnia e Erzegovina, Croazia, Italia, Montenegro e Slovenia – e toccherà le città di Ragusa (Dubrovnick) in Croazia, Bar in Montenegro e Valona in Albania. Il Mare Adriatico è un ambiente estremamente fragile e già messo a dura prova per le sue caratteristiche di ‘mare chiuso’. In questo contesto si potrebbero inserire le nuove attività di ricerca ed estrazione di idrocarburi, con tutti gli impatti che comporterebbero non solo sull’ecosistema marino, ma anche sulle attività economiche dei Paesi costieri, quali pesca e turismo. Al momento l’Italia e la Croazia sono gli unici paesi con piattaforme di estrazione di idrocarburi attive in Adriatico. Ma anche negli altri paesi ci sono in corso progetti di ricerca, attività al momento fermata in Croazia grazie a una moratoria. Per questo Goletta Verde salperà per supportare il lavoro di informazione delle popolazioni rivierasche della sponda balcanica: per mantenere alta l’attenzione della cittadinanza e raccogliere informazioni rispetto allo stato dei permessi petroliferi nei paesi nostri dirimpettai e far luce sui tanti interessi, anche italiani, che premono per l’apertura di concessioni di esplorazione. Sarà possibile seguire il viaggio e interagire con Goletta attraverso l’account twitter @GolettaVerde e la pagina Facebook della Campagna. (Dire)

Ambiente: WWF, a scuola nuovi progetti formativi con al centro la natura – Con il nuovo anno scolastico ripartono anche i progetti di formazione pensati dal Wwf per gli studenti italiani. “Da sempre la scuola rappresenta un ambito di intervento importante per il Wwf Italia che ha lavorato con e per gli insegnanti e per gli studenti per 50 anni, acquisendo un inestimabile patrimonio di contenuti, progetti e strumenti”. Sul suo sito l’associazione (nell’anno del cinquantesimo anniversario dalla fondazione) descrive le diverse iniziative in partenza con al centro “il grande patrimonio di Natura del nostro Paese con un forte coinvolgimento delle Oasi Wwf, veri e propri laboratori dove scoprire l’ambiente”. Da sempre “la pedagogia più autorevole – spiega l’associazione – riconosce alla Natura e al rapporto con la Natura un altissimo valore formativo. Laddove questo sia carente, i danni a livello dello sviluppo psicologico e del benessere fisico dei bambini sono ormai confermati da più parti (vedi ad esempio le problematiche legate al deficit di natura e all’obesità)”. (AdnKronos)

Al via ‘Circolaria’, rassegna su economia circolare Da Bologna a Bruxelles – Parte da Bologna il tour di ‘Circolaria’, la prima rassegna internazionale itinerante dedicata all’economia circolare, un modello che pone al centro la sostenibilità del sistema. Gli incontri della rassegna toccheranno Sasso Marconi (dove Circolaria è nata grazie al Comune e all’organizzazione non governativa e.qo), Bologna, Milano, Roma e Bruxelles.Si comincia domani con una sfilata di auto e abbigliamento d’epoca a Sasso Marconi per promuovere il riuso dei materiali e il design made in Italy; il 17 settembre verrá invece inaugurata all’Opificio Golinelli una mostra fotografica, ‘Climate smart evolution’, con 24 scatti sull’emergenza climatica di importanti fotografi, come Sebastiao Salgado e Steve McCurry. La mostra è curata da Hossein Farmani e da Silvia Gaiani e sará aperta fino al 23 settembre (è visitabile su appuntamento). Nel giorno di chiusura dell’esposizione è inoltre in programma, sempre all’Opificio Golinelli, un incontro sulla ‘Sostenibilità per il futuro’, con la partecipazione tra gli altri del viceministro all’Economia, Enrico Zanetti e del presidente della Fondazione Golinelli, Marino Golinelli. I successivi appuntamenti saranno poi a Milano e a Roma tra ottobre e novembre, e infine nel 2017 a Bruxelles. (ANSA).

©Futuro Europa®

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "#greenitaly"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: