Pensieri di Ferro

“Decidono gli iscritti al Movimento”. Con queste parole i vertici Cinquestelle hanno ribadito la centralità della partecipazione diretta degli iscritti alle future decisioni del Movimento.

Il punto è che vorrei essere governato da soggetti eletti che trovano un accordo su punti  programmatici, non dagli iscritti ad una piattaforma privata piuttosto oscura ed inquietante. Anche perché i punti di contrasto tra Cinquestelle e PD emergeranno inesorabilmente. Se ogni decisione importante verrà sottoposta al voto su Rousseau, la situazione non diverrà solo ingestibile, ma anche pericolosa perché genererà il fattore che i mercati più temono: l’incertezza.

Ma il punto principale è che gli iscritti a Rousseau, inevitabilmente votano “di pancia”. È bello votare NO Tav, NO Ilva, NO trivelle, NO gasdotto, NO Pedemontana etc. Molto più complesso è valutare gli impatti economici, finanziari, occupazionali ed internazionali di queste decisioni.

©Futuro Europa® Le immagini utilizzate sono tratte da Internet e valutate di pubblico dominio: per segnalarne l’eventuale uso improprio scrivere alla Redazione

[NdR – Andrea Ferretti è economista bancario e giornalista economico]

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "Pensieri di Ferro"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*