Chantilly, G7 Finance

“Oltre 60 sono state le donne impegnate sul tema della parità di genere che hanno presenziato al G7 Finance al suono di “rendere il capitalismo più giusto” come recita il motto del vertice dedicato alle tematiche finanziarie.

L’incontro, tenutosi a in Francia, è stato caratterizzato da una conferenza di altissimo livello con ospiti del calibro di Melinda Gates e il Ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire. “Peccato che le suddette invitate, giunte appositamente per l’iniziativa, siano rimaste a ‘bocca asciutta’ non tanto per l’eccellente networking lunch con immancabile champagne, ma per l’assenza di un vero momento di dialogo e confronto tra istituzioni e partecipanti al fine di contribuire al trovare soluzioni concrete all’inclusione finanziaria delle donne. Un’occasione persa, in un vertice finanziario già alquanto criticato per la sola presenza maschile”. Questo ha scritto nel suo report sull’evento Martina Rogato, Presidente di Young Women Network e delegata italiana al W20.

Sottolineo che non è stata la sola a evidenziare questa grave lacuna. E vogliamo parlare della tendenza delle società partecipate a ricorrere l’Amministratore unico? Con buona pace della legge Golfo-Mosca. C’è tanta strada da fare e verrà fatta. Di questo cari tutti potete starne certi. E sarà fatta a colpi di valori e meriti, non certo di reggiseni bruciati come molti ammiccando dicono.

Con la consapevolezza dei nostri talenti e professionalità.

©Futuro Europa® Le immagini utilizzate sono tratte da Internet e valutate di pubblico dominio: per segnalarne l’eventuale uso improprio scrivere alla Redazione

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "Chantilly, G7 Finance"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*