Esteri

Egitto, vincitori e perdenti

Quasi 20 giorni dopo il colpo di Stato che ha destituito il Presidente Morsi, contestato dalla strada da diverso tempo, possiamo provare a fare un piccolo bilancio delle conseguenze che questo atto ha avuto non solo in Egitto, ma anche


Bonino: Marò a casa entro Natale

Forse una svolta nella vicenda dei due marò, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, che potrebbero rientrare in Italia entro Natale. «Ci stiamo lavorando, sono molto fiduciosa», ha detto il ministro degli Esteri Emma Bonino. «Ho potuto riscontrare da parte delle


Snowden, neverending story

Obama e il suo nemico pubblico numero uno potrebbero detenere entrambi l’ambito premio. Un professore universitario svedese ha fatto il nome della “spia” più ricercata d’America al Comitato norvegese, che conferisce ogni anno il Premio Nobel per la Pace.

Il


Srebrenica, già diciotto anni

Migliaia di musulmani di Bosnia hanno commemorato l’ 11 Luglio il genocidio di Srebrenica, diciotto anni dopo il massacro di 8000 uomini e adolescenti per mano delle forze serbo-bosniache. In questa occasione si sono svolti i funerali di 409 “nuove”


Dalai Lama: la Cina si ammorbidisce, forse

Il Dalai Lama ha appena festeggiato il suo settantottesimo compleanno, come da ormai molti anni accade, al confino. Le autorità cinesi però sembrano rimettere in questione la loro politica nei confronti della personalità più venerata dai Tibetani, in Tibet come


Caso Morales, imbarazzo generale per la vicenda Snowden

L’errare forzoso dell’aereo del Presidente boliviano Evo Morales nello spazio aereo europeo ha scandalizzato l’America Latina, ma dimostra quanto sia improbabile che l’ex consulente in fuga, Edward Snowden, possa rifugiarsi nella Regione.

“Umiliazione”, “offesa”, “mancanza di rispetto”: diversi Paesi del