Il Senato ha votato la fiducia al Governo Letta con 235 Sì e 70 No

“Alla fine Berlusconi ha ceduto alle pressioni del Pdl. Clamorosa retromarcia in Aula, con l’annuncio del voto di fiducia all’esecutivo Letta. Una batosta politica per il leader del centrodestra, imposta dai dissidenti capeggiati da Alfano (seduto accanto al premier mentre Berlusconi [di fatto] annunciava la sconfitta della sua linea).

Una retromarcia che non cambia, nella sostanza, il dato politico: il Pdl è spaccato, Berlusconi non ha più in mano il controllo delle sue truppe e del governo. E’ forse la prima volta in 19 anni che l’ex premier è costretto ad inseguire una linea dettata da altri, per giunta nel suo stesso partito.

E adesso? Adesso Letta avrà le mani più libere, non più condizionato dai diktat di Berlusconi che fin qui ha imposto la sua agenda politica. Anche senza il sì di Berlusconi, Letta avrebbe avuto dalla sua almeno 20-25 senatori Pdl pronti alla scissione, sufficienti per governare.” [fonte ibtimes.com]

Nel pomeriggio alle 16:00 Enrico Letta e i suoi ministri alla Camera dei Deputati dove, visti i numeri, pare scontata la fiducia al Governo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "Il Senato ha votato la fiducia al Governo Letta con 235 Sì e 70 No"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*