W20 India

L’India, sotto la guida di Shri Narendra Modi, sta facendo passi avanti nel promuovere l’empowerment femminile. Una bella occasione essere la presidenza di turno del G20 che ha permesso al W20, il gruppo che si occupa di parità di genere, di riunire le delegate di tutti i venti Paesi con lo scopo comune di monitorare e fare proposte per il raggiungimento delle pari opportunità.

Il team del W20 India presieduto dalla Chair Sandhya Purecha si adopererà per portare avanti la visione del Premier Modi che vede questa presidenza G20 come inclusiva, ambiziosa, decisa e orientata all’azione. E’ intenzione dell’India garantire che il G20 agisca come un “motore primo” globale per immaginare nuove idee e accelerare l’azione collettiva.

La visione dell’India è quella di creare un mondo di uguaglianza ed equità in cui ogni donna viva con dignità rimuovendo tutte le barriere e garantire un ambiente favorevole, un ecosistema per le donne dove possano prosperare e trasformare le loro vite così come quelle degli altri. Un progetto ambizioso che necessita di molta collaborazione da parte di tutti.

Il 13 e 14 aprile a Jaipur ci sarà il secondo incontro che porterà a definire la prima stesura del Communiquè. Il documento finale che sarà pronto a giugno.

Certamente ci sono delle contraddizioni: prima tra tutte la presenza delle delegate russe (la Russia fa parte del G20) e a me personalmente fa un po’ sorridere amaro discutere di sostenibilità e ascoltare lezioncine da rappresentanti di un Governo invasore. Ma questo non sarà possibile ovviarlo; la prepotenza e il concetto di supremazia purtroppo non portano da nessuna parte, ma fanno parte di un sistema che nessuno ancora ha trovato modo e coraggio per cambiarlo.

©Futuro Europa® Le immagini utilizzate sono tratte da Internet e valutate di pubblico dominio: per segnalarne l’eventuale uso improprio scrivere alla Redazione

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "W20 India"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*