Articoli di Lucio D'Ubaldo

Appunti sulla riforma costituzionale

Ai Popolari per l’Italia non è piaciuta la logica che ha segnato il percorso di riforma della Costituzione. Il voto contrario è stato un gesto di coerenza e onestà, sicuramente destinato a dare frutto anche in un futuro non lontano.


Riforme, conciliare Costituzione e sistema elettorale

Matteo Renzi, dopo il vistoso successo alle europee, deve operare con spirito di sano discernimento di ciò che risulta più opportuno per il Paese in materia di riordino istituzionale. Il metodo adottato all’interno del Pd, mescolando alla sua maniera savonarolismo


Il vincolo dell’elezione diretta dei Senatori

Se non si combatte la battaglia delle idee, si accetta l’oblio come condizione normale o destino ineluttabile. Si perde il legame prezioso con fatti e testimonianze, si cancella dalla memoria la lezione di maestri di vita politica. Sulle riforme istituzionali


Bartolo Ciccardini, cristiano e democristiano

Ciccardini riusciva a sorprendere. Aveva il gusto della politica che si nutre di idee e che muove le intelligenze, al pari delle passioni. Il suo pensiero andava costantemente alla radice di quella che considerava la nostra imprescindibile eredità nazionale: l’Italia


Promemoria per la ripresa del Popolarismo

La campagna elettorale annunciava un confronto mai prima d’ora così entusiasmante, quasi un nuovo vangelo della rinascita italiana. In principio era l’assegno di 80 euro. Invece, con il livore di una propaganda a tinte forti, si è fatta giorno dopo