Articoli di Gordiano Lupi

Noi 4 (Film, 2014)

Francesco Bruni, dopo aver scritto e sceneggiato i migliori film di Paolo Virzì, si conferma un buon regista di piccole storie confezionando il racconto di una famiglia distrutta che porta a compimento il sogno di un’improbabile riunificazione. Si può dire


La rumbera (Film, 1998)

La rumbera è liberamente tratto dal romanzo Raquel, la rumbera del famoso scrittore cubano Miguel Barnet, che risulta accreditato come consulente per la sceneggiatura. Piero Vivarelli (1927 – 2010) è un discreto regista, paroliere e sceneggiatore, molto attivo nei musicarelli


West and Soda (Film, 1965)

West and Soda di Bruno Bozzetto lo vidi al cinema con mio padre. Avevo sei anni. Magici ricordi d’infanzia. Ricordo che lui era scettico: “Un film a cartoni animati, italiano. E poi western…”. Pure lui si era fatto convincere da


La prima notte di quiete (Film, 1972)

Valerio Zurlini (Bologna, 1926 – Verona, 1982) è il poeta dell’amore, sensibile e profondo indagatore dell’animo umano e dell’universo femminile, non certo un regista di lacrima movie. Zurlini è un regista colto, i suoi film sono intrisi di


Aleida Guevara a Piombino

Sala colma di nostalgici comunisti a Piombino ad ascoltare la Cuba dei sogni narrata da Aleida Guevara, intervistata da una giornalista che non sa niente di Cuba, ma funge da microfono – stile Gianni Minà con Fidel Castro – per


La mia classe (Film, 2013)

Non amo i film a progetto, scritti per dimostrare una tesi, di solito retorici e ridondanti, programmatici e poco rispettosi dello strumento cinema. Preferisco le storie scritte bene, la fiction che serve a presentare un problema politico, una controversa situazione