Chagall a Napoli in 150 opere

Se amate Chagall non potete perdere la mostra a lui dedicata a Napoli che apre i battenti il 15 febbraio intitolata Chagall. Sogno d’amore. La sede prescelta per questo importante evento è la Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta.

Oltre 150 opere tra dipinti, disegni, acquerelli e incisioni trasporteranno i visitatori nel mondo intimo e onirico dell’artista. Il percorso espositivo è diviso in quattro sezioni tematiche in cui emerge, così come si può desumere dal titolo, il rapporto quasi simbiotico con Bella Rosenfeld, conosciuta a Vitebsk, suo paese d’origine in Russia (oggi facente parte della Bielorussia). Quando si conoscono, lui ha ventitré anni e lei, figlia di ricchi orefici ebrei, appena quindici. Si sposano nel 1915 e rimangono insieme fino al 1944 quando Bella muore. Lei è l’indiscusso amore dell’artista, ma anche la musa ispiratrice di tanti dipinti come Il compleanno (1915), La passeggiata (1917) e Sulla città (1918).

La produzione artistica del pittore bielorusso si estende anche ad esperienze vissute nella città d’origine nonché a vicende terribili legate all’indigenza della sua famiglia d’origine, alla carcerazione e alla guerra. Il tutto espresso con apparente semplicità anche grazie all’uso che fa del colore. Pennellate dai toni accesi che delineano situazioni romantiche e non, in ambienti a metà tra il reale ed il visionario.

Prenotando entro il 15 gennaio si può usufruire del 25% di sconto sul prezzo del biglietto. Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta, Piazzetta Pietrasanta 17 a Napoli.

©Futuro Europa® Le immagini utilizzate sono tratte da Internet e valutate di pubblico dominio: per segnalarne l’eventuale uso improprio scrivere alla Redazione

Print Friendly, PDF & Email

Sii il primo a commentare su "Chagall a Napoli in 150 opere"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*