W20 Japan

Martedì scorso in Giappone c’è stata una cerimonia di passaggio delle consegne dal board del W20 Argentina al board del W20 Japan.

Il W20 vuol dire Women 20 ed è uno dei cosiddetti engagement group del G20 cioè un forum deciso per far avanzare gli interessi di diversi gruppi o settori. In questo caso si tratta della disparità di genere. Donne rappresentanti della società civile riunite in un gruppo di delegate per discutere proposte che poi verranno esposte al tavolo del G20. Per migliorare il ruolo della donna nel mondo. L’anno prossimo il G20 si terrà in Giappone e per tale motivo c’è stato questo passaggio di consegne.

Sono molte le richieste ma tutte abbastanza attuabili. Certamente, non bisogna mai abbassare la guardia; se guardiamo al nostro governo, le donne sono molto poche e latitano anche nelle nomine delle partecipate. Comunque, ancora sono molto radicati i pregiudizi e spesso si leggono episodi come quello accaduto a La Spezia. “Ma guarda questa! Io non devo dar conto a nessuno. Io sono un maschio, e ho girato il mondo, e non mi faccio comandare da una femmina”, per queste parole pronunciate a voce alta verso il suo superiore donna, un marinaio di 34 anni, è stato condannato per insubordinazione ad un Sottocapo di prima classe della Marina militare. L’episodio è avvenuto a bordo di Nave Martellotta, di stanza a La Spezia dove l’uomo prestava servizio in cucina.

Ecco, altro che W20, in certi contesti i pregiudizi sono talmente radicati che ti fanno cadere le braccia. Comunque mai abbassare la guardia, l’ignoranza è sempre in agguato pronta a farsi sentire in ogni luogo e in ogni lago, spiazzante e deprimente, come un virus che ogni tanto colpisce. Ma speriamo che sia presto scoperta una cura definitiva.

©Futuro Europa® Le immagini utilizzate sono tratte da Internet e valutate di pubblico dominio: per segnalarne l’eventuale uso improprio scrivere alla Redazione

Print Friendly, PDF & Email

Sii il primo a commentare su "W20 Japan"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*