Futuro

Un giorno qualsiasi dell’anno 2140 un gruppo di scolari metà venusiani e metà marziani, alcuni neri ed alcuni gialli , molti con tre occhi e le mani palmate, giocano a pallone stratosferico in un campo di calcetto virtuale situato in via Stefano Cucchi alla periferia della metropoli Roma.  La palla che è pensata per non rimanere mai ferma  a un certo punto dopo la parata del venusiano dalle mani palmate va a colpire la targa con il nome della via, reperto antico del 2018. La targa si sgretola e viene subito chiamata la sovraintendenza alle opere del 2000.

Tre professori, due umani e un robot arrivano sul posto a constatare il fatto. Il robot elabora la rottura e comincia a snocciolare: Cucchi Stefano  spacciatore ucciso da carabinieri troppo violenti pestato a sangue in cella. I due umani spalancano gli occhi e si  guardano in giro; intorno c’è via Matteo Renzi, autodefinito salvatore dell’Umanità, personaggio televisivo, dice il robot. Renzi è morto mentre cercava di scrivere Io sono il PD davanti al palazzo del Governo, abbattuto dai militari. Gli umani chiedono al robot  altre informazioni.  Nel giro di 100 metri c’è Via Matteo Salvini detto Safari, epuratore, appassionato di Risiko, morto affogato durante una traversata a nuoto dello stretto di Messina, speronato da una nave di migranti africani.

Tutto il quartiere ha vie intitolate a personaggi dell’epoca. C’è anche Via Giorgia Meloni detta Viva er Duce, intellettuale difensora del dialetto romanesco, morta durante la gara di Magna la porchetta fino a scoppiare della Festa de Noantri . Gli umani sono basiti. Pensano con disgusto a questa ridicola abitudine dei loro antenati di intitolare le vie a chiunque. Dopo aver onorato per secoli eroi di guerra, politici importanti e inventori, passando per alberi e fiori, adesso finalmente le nuove vie dei nuovi quartieri hanno solo numeri e sigle.

Poi gli umani ritornano al manufatto rotto. Ma come mai avranno intitolato una via a un tipo come Cucchi? Poi il robot ha ricordato loro che in quel periodo storico tutti erano contro tutti, che metà della popolazione era buonista e metà forcaiola, che c’era un social che si usava solo per buttare fango e che alla fine aveva portato al secondo medioevo dell’umanità dove i giovani non studiavano e i vecchi campavano fino a cent’anni dispensando consigli inascoltati. Fino alla grande pandemia del 2099 quando morirono quasi tutti e si salvarono solo in dieci Illuminati che avrebbero dato vita alla nuova società insieme ai popoli degli altri pianeti.

A quel punto gli umani decisero di buttare i resti rotti del manufatto e di rinominare la via Via Un due tre stella. Sognare non costa nulla.

©Futuro Europa® Le immagini utilizzate sono tratte da Internet e valutate di pubblico dominio: per segnalarne l’eventuale uso improprio scrivere alla Redazione

Print Friendly, PDF & Email

Sii il primo a commentare su "Futuro"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*