Amazon, il gigante dell’e-commerce diventa social

I social network sono ormai un fenomeno inarrestabile, un virus che ci ha contagiati da una decina di anni, modificando radicalmente le nostre vite ed abitudini.

La forma di interagire con gli altri oggi è cambiata e, per dirla con Bauman, “è più fluida”. Nel bene e nel male il nostro modo di comunicare non è più lo stesso. Per scambiarsi notizie, messaggi e stati d’animo lo si fa solo ed esclusivamente attraverso i social o con applicazioni connesse a loro. Quante volte abbiamo sentito dire da un amico “hai visto il post che ho condiviso su Facebook?” sintomo del bisogno di una continua connessione per potersi mantenere aggiornati su ogni novità. È “necessario” essere “social” e “sempre connessi”.

Per questo il social marketing è entrato a far parte delle grandi aziende come strategia di mercato per captare nuovi clienti. L’unico posto sicuro dove trovare i clienti sono proprio i social e le grandi marche non possono evitare di farvi parte.

Ognuno di noi ormai ha più di un profilo sulle varie piattaforme social, anche solo le più comuni come Facebook, Twitter ed Instagram. Ma tra i tanti social network presenti sul web oggi è arrivato quello più originale di tutti, un social che accomuna l’acquisto online con le normali caratteristiche di un social network. La novità è stata lanciata da Amazon, l’azienda leader dell’e-commerce, che ha creato “Spark”, il primo vero social network ufficiale del colosso di Seattle.

L’idea geniale del gigante degli acquisti online, permette agli utenti di pubblicare, commentare e metter “mi piace” alle foto dei prodotti in vendita su Amazon. Possiamo definire questo nuovo social come un mix tra Instagram e Pinterest, che sono social network dov’è possibile condividere foto, metter “mi piace” e commentare.

La nuova App social di Amazon permette agli utenti di taggare i prodotti disponibili nei loro post, in modo che chiunque possa facilmente trovarli ed acquistarli sulla piattaforma. E possono interagire attraverso commenti, Mi piace ed emoji. La ragione dell’esistenza di “Spark” è proprio quella, ossia quella di condividere opinioni e suggerimenti e per trovare nuove ispirazioni ed idee sui prodotti acquistabili su Amazon.

Spark attualmente è disponibile solo per dispositivi iOs e solamente in territorio statunitense e non sappiamo quando arriverà in Italia, ma sicuramente come tutti i fenomeni del genere che nascono oltreoceano passeranno diversi mesi prima di averli disponibili sui dispositivi italiani.

Il social di Amazon è orientato allo shopping, quindi il primo in assoluto con questo obiettivo: quello di vendere i prodotti, i suoi prodotti. Per poter accedere a questo social è però necessario essere clienti con “requisiti speciali” ossia di avere un account “prime” e di essere (almeno per il momento) cittadini statunitensi.

Si tratta in definitiva di una community social che raccoglie foto con consigli d’acquisto, visto che gli utenti possono caricare foto su Spark e taggare i prodotti disponibili su Amazon. Del resto, non vi è miglior promotore di un prodotto se non il cliente che l’ha appena acquistato. In questo modo, gli utenti di Spark (nonché utenti di Amazon) saranno in possesso di informazioni sui prodotti presenti sulla piattaforma, facilitando così il loro percorso d’acquisto.

Una volta effettuato il “login” è possibile scegliere 5 categorie (che attualmente non sono moltissime: beauty, home decor, moda donna, cibo, tecnologia, videogames, idee regalo e fitness). La categorie servono ad Amazon Spark per poter selezionare i prodotti che “potrebbero interessare” e sui quali si potrebbero desiderare più informazioni, creando un feed sulle ricerche. In base al feed verranno mostrati all’utente una catena di prodotti selezionati apposta per lui, secondo il filtro impostato dallo stesso lui stesso. Quindi, grazie a Spark sarà possibile cliccare sull’icona della foto direttamente da un link in basso ed ordinare (con velocità e semplicità) lo stesso prodotto dell’utente che l’ha postato.

Il gigante Amazon – fondato da Jeff Bezos nel 1995 ed ora la più grande Internet company al mondo – ha fatto sapere che la nuova strategia di associare un social network alla piattaforma di shopping online più popolare al mondo, è stata realizzata per conoscere i propri clienti e per farli conoscere tra loro, mettendoli in connessione perché possano scoprire i prodotti Amazon ancor meglio di come sono ora offerti sulla piattaforma.

Non si sono accontentati delle opinioni e commenti già presenti su Amazon, ma anzi hanno voluto aggiungere un social apposito; un social creato “ad hoc” per Amazon e con un fine completamente nuovo.

©Futuro Europa® Le immagini utilizzate sono tratte da Internet e valutate di pubblico dominio: per segnalarne l’eventuale uso improprio scrivere alla Redazione

Sii il primo a commentare su "Amazon, il gigante dell’e-commerce diventa social"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*