Vinitaly sbarca ad Hong Kong

Vinitaly International è il braccio destro di Vinitaly all’estero. Come il vero ambasciatore di vini, agisce da ponte tra l’Italia e il resto del mondo, facilitando la collaborazione tra i produttori di vino italiani e i principali compratori dei mercati internazionali di vino.

Dopo il successo della prima tappa australiana a Melbourne, Vinitaly International e la sua Academy, un’accademia internazionale con l’obiettivo di creare nuovi ambasciatori del vino italiano nel mondo, nei giorni scorsi è approdata all’edizione 2014 dell’International Wine & Spirits Fair di Hong Kong. Per il quinto anno consecutivo ha portato le eccellenze del vino made in Italy alla più importante e rinomata fiera del vino della Cina. La nostra Penisola è stata rappresentata in uno spazio di 900 metri quadrati , 119 espositori da tutta Italia con 600 etichette esposte in 90 stand.

La squadra italiana, quest’anno, si è arricchita di più protagonisti e di un’area maggiore, permettendosi uno spazio denominato Vinitaly Lounge, dedicato agli amanti del vino e luogo strategico per incontri, scanditi ogni giorno con appuntamenti speciali con il sommelier campione del mondo Luca Gardini che ha presentato i migliori vini vincitori del “Best Italian Wine Awards”.

Si tratta di un appuntamento molto importante per l’enologia italiana, infatti nei primi sei mesi di quest’anno il nostro Paese ha esportato 9,42 milioni di ettolitri di vino in Cina, confermandosi ai primi posti tra gli esportatori e tra i mercati più interessanti ed in espansione.

Secondo lo studio dell’Hong Kong Trade Development Council nonostante il valore del vino importato sia calato del 3,2% nei primi tre mesi del 2014, rispetto all’anno scorso, in termine di volume la crescita è stata pari all’1,8%. In particolare l’Italia che detiene il 3,4% del mercato, ha segnato un aumento del 18,3% in termini di volume, recuperando il calo del 5,6% del 2013.

Il Presidente di VeronaFiere Ettore Riello ha così commentato la tappa di Hong Kong «per supportare la produzione vitivinicola italiana, anche in vista di EXPO Milano 2015, nell’ambito del quale Vinitaly gioca un ruolo chiave nella realizzazione e promozione del Padiglione del Vino, l’evento di Hong Kong acquista un valore ancora più rilevante e amplifica il progetto di posizionamento all’estero della tradizione e della qualità della produzione italiana».

Il settore del vino italiano, dunque, continua ad essere, nonostante la dura crisi che stiamo vivendo, uno dei punti di forza del nostro mercato; inoltre diffonde nel mondo l’immagine di un’Italia ricca di buon gusto e di prestigiose qualità.

©Futuro Europa®

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Sii il primo a commentare su "Vinitaly sbarca ad Hong Kong"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato


*